Sport, tempo libero e divertimento

Riverniciare un mobile in ferro per farlo diventare stile shabby

Riverniciare un mobile in ferro per farlo diventare stile shabby

Pubblicato da in data 25 Mag 2018 in Tempo libero

Chi ama lo stile shabby chic e ha un po’ di tempo libero, può cimentarsi nel restauro di qualche vecchio mobile. Non si tratta di un’operazione complessa e anche i meno abili nei lavori manuali possono ottenere risultati apprezzabili. Oggi, del resto, si trovano diversi tutorial anche sul web, quindi serve un po’ di buona volontà e voglia di mettersi in gioco. Le cose però cambiano un pochino se si tratta di dover riverniciare un mobile in ferro, dato che questo materiale è un po’ più impegnativo sia da sverniciare che da trattare per essere riverniciato. Nulla di impossibile, sia ben inteso, solo un po’ più complesso, e allora vediamo come fare per avere un mobile ferro che sembri praticamente nuovo, anzi, vintage.

Riverniciare un mobile in ferro, cosa ci serve

In commercio si trovano delle vernici apposite che richiedono un minore trattamento degli oggetti da verniciare. Nel caso del ferro il problema è dato per lo più dalla vernice che si dovrebbe grattare via. In realtà se si acquista della vintage paint non c’è bisogno, in ogni caso, per sicurezza, procuratevi anche della carta vetrata per ferro, un antiruggine e della cera per vintage paint. Se il mobiletto dovesse avere delle superfici piatte abbastanza ampie, si possono acquistare anche degli stencil per dare un effetto ancora più shabby.

Come si procede

shabby11Il procedimento dipende da quello che si vuole fare e che effetto si vuole ottenere. Se il mobiletto fosse già pronto non dovremmo fare altro che verniciarlo, diversamente, e questo è il consiglio migliore, trattate il mobiletto affinché la tinta possa avere una miglior presa. Soprattutto nel caso in cui il mobiletto in ferro sia destinato a un uso esterno, magari in giardino, è bene trattarlo conto la ruggine. Prendete il mobiletto e iniziate a grattare via la vernice vecchia passando la carta vetrata.

Attenzione però, non dovrete grattarla via del tutto, sarà sufficiente abraderla. Se la carta vetrata che avete utilizzato ha una grana troppo grossa, ricarteggiate con una più sottile in modo che non restino solchi. Una volta finito passate un panno per asportare tutto il materiale residuo e la polvere. Procuratevi quindi un pennello piatto di media grandezza, se ci sono particolari, come inferriate o decori, procuratevene anche uno più piccolo. Intingetelo in una piccola quantità di antiruggine e fate asciugare per almeno 8-12 ore.

Verniciatura e tecniche shabby

Per ottenere un vero effetto vintage occorrerebbero per lo meno due o tre tinte di colore differente in modo da creare un effetto vintage ancora più marcato, ma nel caso non le abbiate la classica bianca effetto gesso sarà perfetta. Pitturate tutto il mobiletto con una sola mano di tinta, la vintage paint non ha bisogno di aggrappante. Una volta che sarà asciutta grattate via spigoli e angoli per un effetto invecchiamento, infine picchiettate la cera con una spugnetta.