Sport, tempo libero e divertimento

Lo spettacolo imperdibile della Premier League

Lo spettacolo imperdibile della Premier League

Pubblicato da in data 26 Ago 2015 in Sport

La Premier League affascina milioni di appassionati in tutto il mondo grazie a sfide entusiasmanti e ad una lunga serie di storie da non perdere. Il calcio inglese ha vissuto un’evoluzione profonda nel corso dei decenni e la competizione si sta facendo sempre più estrema, con l’ingresso di capitali provenienti da altre parti del mondo.

Breve storia della Premier League

La Premier League, così come la conosciamo, nasce nel 1992 da uno scisma che ha caratterizzato l’intero calcio inglese. In realtà, la prima divisione del campionato di tale nazione risale al lontanissimo 1888, mediante la creazione della First Division.

A partire da quel momento, tutti i club hanno potuto gestire in maniera autonoma i diritti televisivi, con forti benefici dal punto di vista economico e del puro prestigio. Tornando all’aspetto sportivo, il Manchester United è il club che ha conquistato più volte la Premier, con un totale di ben 13 titoli. Seguono il Chelsea a quota 4, l’Arsenal a 3, il Manchester City a 2 e la sorpresa Blackburn con un titolo nel ’94/’95. Desta scalpore la mancanza di successi del Liverpool, una delle squadre più prestigiose d’Inghilterra e capace di vincere la vecchia First Division in ben 18 occasioni.

I risultati conclusivi della stagione scorsa

L’edizione 2014/2015 della Premier League ha visto un unico padrone: il Chelsea guidato dal portoghese José Mourinho. La compagine londinese ha conquistato il titolo con 87 punti grazie alla forte vena realizzativa dello spagnolo di origine brasiliana Diego Costa e alla fantasia di Eden Hazard, Oscar e Willian.

La seconda piazza, con otto punti di distacco dalla vetta, è stata occupata dal Manchester City del cileno Manuel Pellegrini, che ha usufruito dei 26 gol dell’argentino Sergio Aguero, capocannoniere del torneo.

Anche l’Arsenal è riuscito a qualificarsi in maniera diretta alla Champions League, mentre il Manchester United di Van Gaal, giunto quarto, deve affrontare un turno preliminare. In zona Europa League Tottenham, Liverpool e Southampton, mentre un posto supplementare è stato conquistato dal West Ham in virtù del coefficiente Fair Play. Di contro, Hull City, Burnley e Queen’s Park Rangers hanno dovuto affrontare l’incubo della retrocessione nella Football League Championship.
risultati conclusivi della Premier League

Premier League 2015/16: chi vincerà il titolo?

L’edizione 2015/16 della Premier League si preannuncia davvero esaltante. Dopo tre giornate, il Manchester City è l’unico team ancora a punteggio pieno, seguito da Manchester United, Liverpool e il sorprendente Leicester di Claudio Ranieri. Si attendono le rimonte di Arsenal e Chelsea.

Il City si è rafforzato con un mercato faraonico: punte di diamante Otamendi e Sterling, costati oltre 100 milioni di euro. Ceduti Dzeko, Negredo e Jovetic. Lo United ha risposto con l’arrivo dell’azzurro Darmian, di Depay, Schweinsteiger e Schneiderlin, cedendo Di Maria al Paris Saint-Germain per ben 63 milioni.

Il Chelsea ha risposto con gli acquisti di Baba e Pedro, puntando maggiormente ad un consolidamento della propria rosa.

Come sempre, Arsenal e Liverpool scelgono di puntare sui giovani, non avendo le disponibilità economiche dei tre club precedentemente citati. Desta curiosità il già citato Leicester, che potrebbe essere la sorpresa dell’anno.