Sport, tempo libero e divertimento

I giorni più freddi dell’anno non sono quelli della merla: lo dice il meteo

I giorni più freddi dell’anno non sono quelli della merla: lo dice il meteo

Pubblicato da in data 7 Feb 2017 in Tempo libero

I cosiddetti giorni della merla, ovvero il 29, il 30 e il 31 gennaio, sono considerati per tradizione i più freddi dell’anno, ma il meteo smentisce questa credenza sulla base della raccolta di dati statistici riguardanti le previsioni del tempo di questi tre giorni negli anni. La previsione meteo nei tre giorni di fine gennaio registra infatti medie di stagione, ma questa credenza popolare annida le sue radici in una vecchia credenza.

La tradizione dei giorni della merla nasce dal racconto secondo cui questo uccello dal piumaggio notoriamente bianco, nei tre giorni di fine gennaio vada a riscaldarsi nella cenere, facendo diventare grigio-nerastre le sue piume. Ma la tradizione si scontra con oggettive valutazioni meteo, che escludono questa convinzione e collocano i giorni più freddi dell’anno a metà gennaio.giorni_merla_leggenda_fine_gennaio

In particolare, secondo le previsioni del tempo, i giorni più freddi cadono il 10 gennaio al nord, il 15 gennaio al centro e il 20 gennaio al sud. Una previsione meteo che sfata dunque un mito.

A metà tra tradizione e verità

Sebbene il meteo escluda che i giorni della merla coincidano con quelli più freddi dell’anno, è anche vero che le previsioni del tempo prevedono temperature ancora rigide per il 29, 30 e 31 gennaio.

La previsione meteo, dunque esprime precisamente la realtà dei fatti climatici, stabilendo le temperature più rigide a metà mese, piuttosto che alla fine dello stesso.
La distanza che intercorre tra i reali giorni più freddi dell’anno secondo la previsione meteo e quelli previsti secondo la tradizione è di appena 10-15 giorni, motivo per cui i giorni della merla continuano a rimanere associati a questa idea.

Da un punto di vista prettamente meteorologico, i tre giorni di fine gennaio non sono certamente quelli in cui si registrano le temperature più basse, ma si rimane comunque nelle temperature fredde invernali, vicine a quelle registrate nei reali giorni della merla.

Sfatare la tradizione secondo cui il 29, 30 e 31 gennaio non siano i giorni più freddi dell’anno ha importanza per le notizie che riguardano il meteo, garantendo previsioni del tempo più veritiere e meno legate alle tradizioni. Affidarsi a quest’ultime, infatti, potrebbe risultare fuorviante ed innescare errori di valutazione.